lunedì 7 gennaio 2008

Capodanno 2008!!!

SONO TORNATA!!!

...e posso scrivere cose piacevoli su questo blog:

Capodanno: probabilmente è stato il Capodanno più divertente della mia vita. L'abbiamo passato in un ristorante pizzeria a Gavi, vicino ad Alessandria. Avremmo dovuto fare il nostro solito spettacolo. Io al proprietario l'avevo detto, che non era musica propriamente "capodannesca", ma a lui andava bene.
Poco prima di andare io ho pensato "meglio portare un po' di musica danzereccia", così ho messo sulla chiavetta un po' di roba, e ci siamo portati dietro il computer -che comunque ci serviva-.
Il ristorante In Gavi è veramente un bel posto, e mi fa piacere fargli un po' di pubblicità. Il proprietario, Paolo Priolo, ci tiene molto allo stile, e si vede: tre sale molto luminose, arredate con mobili in legno e molta cura per i particolari. Persino in bagno ci sono piccoli mazzolini di fiori finti, vasi con rami e boccioli di stoffa, e in generale colori e luce. Davvero un ambiente molto accogliente.
Si mangia, si festeggia il 2008...per fortuna non ho dovuto fare il "meno 10 ecc."!
Poi noi ce ne andiamo in mansarda -avremmo dovuto suonare lì, e anche quella è da vedere: davvero splendida, con un palco di tronchi, sospeso, in pratica un palco "vero", da concerto...-. L'inizio va bene: le prime persone che arrivano in mansarda sembrano apprezzare. Poi arrivano i "danzerecci". Sì, insomma, gente che voleva ballare -e anche a ragione, voglio dire...dopo tutto, era capodanno...-. Certamente l'educazione non era fra le loro caratteristiche. Bè, in capo a dieci minuti la mansarda si riempie di gente, una parte della quale "chiede cortesemente" di poter ballare. Così il proprietario viene a scusarsi, ci dice che non se l'aspettava, tutta quella gente che vuol ballare...MA NIENTE PAURA: noi abbiamo pane per i loro denti.
Alla fine abbiamo fatto i dj: li abbiamo fatti ballare per 2 ore e passa, e tutti quanti: bambini, giovani, adulti, anziani, donne, uomini...ballavano TUTTI. Ah ah, mi sono veramente divertita! E anche loro, e alla fine questo è l'importante.
Paolo era contento. Ha detto che si erano divertiti tutti, dunque per lui il Capodanno era andato bene. Alle 3 e 30 abbiamo cominciato a smontare. Fuori la macchina era coperta di un sottile strato di ghiaccio, che se la mia macchina fotografica fuonzionasse sarebbe stato da fotografare: un insieme di piccoli fiori di neve. E mentre tornavamo a casa ci siamo detti: ehi, ci siamo divertiti un sacco!

Eh sì. Io che li prendevo in giro, i ballerini del capodanno...alla fine mi sono divertita più di loro!

:-) :-) :-)

1 commento:

Inguz ha detto...

Ciao, proverò il locale che hai descritto; ne ho sentito parlare bene già da molti. Complimenti per il sito. ;-) Ciao